Gli “alberi della canfora” di Andora

Gli “alberi della canfora” di Andora

Di solito i cristalli di Canfora sono ben sigillati negli armadi per preservare gli abiti dalle tarme. Ad Andora questa essenza √® invece ancora ben racchiusa nelle foglie di due grandi alberi di Cinnamomum camphora. Usually the camphor crystals are well placed inside the Wardrobes to protect clothing from moths. In Andora this essence is still well contained in the leaves of two large trees of Cinnamomum camphora. Crescono nel parco urbano davanti alla Chiesa del Cuore Immacolato di Maria, costantemente controllati dallo sguardo dei dipinti di Ruberval Monteiro da Silva del 2002. They grow in the city park facing the Church of the Immaculate Heart of Mary, constantly monitored by the paintings made by Ruberval Monteiro da Silva in 2002. Sono due bellissimi esemplari ed hanno delle meravigliose fronde verde intenso. These trees are two beautiful specimens and have a wonderful deep green foliage. E se si raccoglie una foglia caduta a terra e la si “rompe” con le dita, si libera l’aroma fresco e balsamico tipico di questa pianta (e degli armadi delle nostre nonne…) And if you collect a fallen leaf on the ground and you break and squeeze it with your fingers, you feel the fresh and balsamic aroma of camphor. Visualizzazione ingrandita della...
Festa del vino ad Andora – XV edizione

Festa del vino ad Andora – XV edizione

La quindicesima edizione della Festa del Vino di Andora quest’anno tra le vie della frazione Molino Nuovo. The fifteenth edition of the Andora’s Wine Festival was held this year in Molino Nuovo. Moltissimi stand davano la possibilit√† di degustare i migliori vini liguri e del nord Italia… At the various stands you could taste the best wines of Liguria and northern Italy… …e le eccellenze gastronomiche legate al territorio. … and the many of the best products of the territory. Le piante aromatiche dell’Albenganese indispensabili per arricchire di profumi la cucina tradizionale. The aromatic plants from Albenga’s cultivations are essential to enrich with perfumes the traditional cuisine. Durante la festa si √® svolto la “XII edizione del premio DEGUSTANDORA” dove una commissione di Sommelier Fisar ha assaggiato i vini portati dai produttori, decretando come primo assoluto il magnifico Passito di Vermentino di Giovanni Ardissone prodotto a Gazzelli di Chiusanico (IM). During the festival was held the “XII edition of the DEGUSTANDORA prize” where a panel of sommeliers from Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) tasted the local wines. The first place went to the great sweet wine of Giovanni Ardissone from Gazzelli (IM), made with Vermentino...